INNOVARE LA LOGISTICA IN CHIAVE GREEN SI PUÒ, E NOI CI SIAMO!

Green Vision 2019-04-08T18:03:53+00:00

CASSIBBA TRASPORTI E IL RISPETTO PER L’AMBIENTE

Oggi per il mondo dei trasporti e della logistica, la sfida più importante riguarda la riduzione dell’impatto ambientale.

La Cassibba Trasporti e Logistica, da sempre attenta all’ambiente, si è adoperata al fine di garantire dei trasporti eco-sostenibili, limitando il più possibile le emissioni di C02. Questo soprattutto grazie all’intermodalità dei trasporti, che non solo favorisce un minor impatto ambientale, ma dà maggiori garanzie alla sicurezza stradale.

L’intermodalità si realizza prediligendo  l’utilizzo del trasporto navale a complemento di  quello stradale. Inoltre la flotta, di proprietà, composta da mezzi di ultima generazione è costantemente rinnovata, la cui efficienza è garantita dai costanti controlli effettuati da personale specializzato e dalle certificazioni di qualità di cui disponiamo, che costituiscono un importante strumento di garanzia del livello dei servizi erogati.

Gli autisti sono adeguatamente formati per una guida eco-friendly al fine di ridurre il consumo di carburante e le emissioni di CO2.

I RISULTATI CONCRETI CON CUI ABBIAMO RESO PIU’ GREEN I NOSTRI TRASPORTI

2015

2016

2017

LE NOSTRE SOLUZIONI A FAVORE DELLA SOSTENIBILITA’

La sostenibilità ambientale viene realizzata anche attraverso l’utilizzo di energia rinnovabile, nella fattispecie, quella solare. La sede di Vittoria, infatti, che ospita, gli uffici, il magazzino e il piazzale, è dotata di un impianto fotovoltaico, in grado soddisfare il fabbisogno aziendale, di produrre energia pulita e rinnovabile.

Il sistema a generazione fotovoltaica consente di ridurre l’emissione di anidride carbonica e delle altre sostanze inquinanti, di una quantità pari a 0,3 – 0,5 kg per ogni kWh prodotto; essendo la potenza nominale dell’impianto fotovoltaico pari a 80 kWp,  ipotizzando una produzione in media in un anno, pari a 1500 kWh, la quantità di anidride carbonica non emessa in un anno risulterà pari a 36.000,00 – 60.000,00 kg; ne consegue che un impianto fotovoltaico, nel proprio ciclo di vita prevedibile in circa 30 anni, per ogni kWh prodotto evita l’emissione in atmosfera di 13.500 – 22.500 kg di CO2.

A conferma dell’impegno nell’ambito della sostenibilità energetica, sono state avviate le pratiche per ottenere la certificazione EN ISO 50001 Sistema di gestione dell’energia. La conformità all’ISO 50001 assicurerà il conseguimento di un miglioramento sostenibile delle prestazioni energetiche dell’azienda.

Se ad oggi la Cassibba Trasporti & Logistica è riuscita a ridurre le emissioni di CO2, punterà in futuro ad effettuare trasporti a impatto zero.  E’ infatti, in fase di sperimentazione l’utilizzo di camion a metano liquido o ad idrogeno. Questo significherebbe migliorare la qualità dell’aria, eliminando quasi del tutto gli agenti inquinanti, ridurre fino al 95% le emissioni di CO2 e limitare l’inquinamento acustico.

Impatto zero sarà il nostro leitmotiv. Cercare di salvare l’ambiente compensando le emissioni di CO2. Seguendo la regola che chi inquina paga, sarà previsto un fondo accantonamento destinato ad  investimenti in progetti di  riqualificazione di aree verdi. Si potrebbe pensare anche  all’adesione a programmi come Lifegate.  La compensazione, infatti,  avviene attraverso un calcolo che stima le quantità delle emissioni, a cui corrisponderà un numero di alberi da piantare,  per poterle assorbire.

LE NOSTRE SOLUZIONI A FAVORE DELLA SOSTENIBILITA’

Oggi più della metà della popolazione mondiale vive in centri urbani e entro il 2030 si prevede che in tali agglomerati vivranno almeno 5 miliardi di persone. Questa crescente urbanizzazione porta ad affrontare nuove sfide, tra cui fornire soluzioni in termini di infrastrutture e di abitazioni adeguate (peraltro ad oggi gli edifici contano per il 40% delle emissioni globali di CO2, per il 50% della produzione globale sostenibili.

Oggi più della metà della popolazione mondiale vive in centri urbani e entro il 2030 si prevede che in tali agglomerati vivranno almeno 5 miliardi di persone. Questa crescente urbanizzazione porta ad affrontare nuove sfide, tra cui fornire soluzioni in termini di infrastrutture e di abitazioni adeguate (peraltro ad oggi gli edifici contano per il 40% delle emissioni globali di CO2, per il 50% della produzione globale sostenibili.

Oggi più della metà della popolazione mondiale vive in centri urbani e entro il 2030 si prevede che in tali agglomerati vivranno almeno 5 miliardi di persone. Questa crescente urbanizzazione porta ad affrontare nuove sfide, tra cui fornire soluzioni in termini di infrastrutture e di abitazioni adeguate (peraltro ad oggi gli edifici contano per il 40% delle emissioni globali di CO2, per il 50% della produzione globale sostenibili.

Oggi più della metà della popolazione mondiale vive in centri urbani e entro il 2030 si prevede che in tali agglomerati vivranno almeno 5 miliardi di persone. Questa crescente urbanizzazione porta ad affrontare nuove sfide, tra cui fornire soluzioni in termini di infrastrutture e di abitazioni adeguate (peraltro ad oggi gli edifici contano per il 40% delle emissioni globali di CO2, per il 50% della produzione globale sostenibili.

Oggi più della metà della popolazione mondiale vive in centri urbani e entro il 2030 si prevede che in tali agglomerati vivranno almeno 5 miliardi di persone. Questa crescente urbanizzazione porta ad affrontare nuove sfide, tra cui fornire soluzioni in termini di infrastrutture e di abitazioni adeguate (peraltro ad oggi gli edifici contano per il 40% delle emissioni globali di CO2, per il 50% della produzione globale sostenibili.